venerdì 25 febbraio 2011

Riapre la Cucina con Pasta e faglioli... rovesciata

Son tornato, finalmente, e con me la nuova cucina. Non ne potevamo più di vivere "accampati" nei pochi metri quadrati della sala da pranzo, circondati da scatoloni.

A dire il vero non è ancora tutto a posto: mancano ancora alcuni pezzi, consegnati errati, devo dipingere ancora qualche parte, finire di sistemare piccole cose nell'impianto elettrico.... però.... devo dire che è ... bellissima.

Sarà che è la mia prima cucina, intendo acquistata e non ereditata, ma la trovo proprio bella: un sacco di spazi dove mettere tante cosine, un fornello enorme, un bel forno, e poi... bella.

Devo ammettere che se ci non fosse stata un'occasione incredibile, se non ci fosse stata mia sorella a fornirci a prezzo di produzione le pietre per i rivestimenti, se non ci fossimo arrangiati a fare tutti i lavori... probabilmente non l'avremmo mai cambiata.

Per ora vi posto qualche anteprima, qualche dettaglio, in attesa che sia completata...

anteprima_2
anteprima_3
anteprima_4
anteprima_1



Ed ovviamente non potevo non lanciarmi subito sui fornelli, stanco com'ero di cucinare al microonde. Volevo postare, anche per ringraziarvi per il sostegno ed i consigli, e l'ho fatto anche se le foto, nella fretta e nella confusione, non sono venute un granché.

Veniamo al piatto: l'idea me la stavo costruendo da stamattina, quando al mercato ho trovato dei bellissimi fagioli di Lamon, già bagnati e pronti alla cottura.

Stasera pasta e fagioli quindi ma... eh si, c'è un ma: questa volta non è la pasta a finire nel minestrone di fagioli ma, al contrario, è la pasta a contenere il minestrone.

Pasta e fagioli rovesciata

E visto che proprio pochi giorni fa ho acquistato dei coppapasta, perchè non sfruttarli per dare la forma a questa mega pacchero in grado di contenere questa densa delizia.

Pasta e fagioli rovesciata
La ricetta davvero non è nulla di particolare, e nel complesso, grazie alla pentola a pressione, davvero veloce (35-40 minuti circa).


E poi un bel piatto ricco delle proteine del fagiolo che consentono di evitare carne o latticini per una sera.
Inoltre il fagiolo è anche ricco anche di fosforo, ferro, potassio, calcio e vitamina B quindi nel complesso una notevole fonte di energia ed un rigenerante cellulare.
Energia pulita comunque, visto che le sue fibre aiutano nell'assorbimento dei grassi, riducendo il livello di colesterolo nel sangue.

La pasta la sera non è l'ideale, ma è poca e può sostituire il pane quindi va benissimo e poi... devo prendere qualche chilo o dovrò cambiare il titolo del blog in La Cucina di Albertino... ma questa ve la racconto un'altra volta  ;)

Ingredienti
Per 3 persone
  • 300 gr di fagioli secchi già bagnati (almeno 12 ore)
  • 300 gr di patate
  • 1 carota
  • 1/2 cipolla
  • 1 costa di sedano
  • 1 spicchio d'aglio
  •  1 rametto di rosmarino, foglie di salvia, 1 ciuffo di timo, 1 foglia d'alloro
  • olio evo
  • sale
  • poco peperoncino
  • 1 cucchiaio di concentrato di pomodoro (facoltativo)
  • sfilacci di carne secca o speck (facoltativo)
  • 50 gr di farina 00
  • 50 gr di farina integrale
  • 1 uovo
  • 1 pizzico di sale
Preparazione

Mettete a cuocere i fagioli in pentola a pressione con l'alloro in abbondante acqua poco salata e calcolate 5 minuti dal primo fischio.

Intanto pelate le patate e tagliatele a tocchetti. Tagliate a piccoli cubettini anche carota, cipolla e sedano e metteteli a cuocere a fuoco dolcissimo con 1 cucchiaio d'olio e poca acqua.

Aggiungete nella pentola a pressione le patate ai fagioli e calcolate 15 minuti dal primo fischio.

Tritate gli aromi ed aggiungeteli al soffritto con poco peperoncino e, se vi piace, anche il concentrato di pomodoro. Aggiungete se necessario poca acqua.

Nel frattempo mettete a bollire poca acqua salata e preparate l'impasto per la pasta amalgamando bene l'uovo alle farine setacciate ed al sale. Lavorate per 5 minuti e poi lasciate riposare nella pellicola.

Patate e fagioli saranno pronti, quindi passatene metà al passaverdure ed aggiungete il purè al soffritto. Aggiungete anche il brodo di cottura di fagioli e patate. Continuate la cottura per 10 minuti circa, fino a quando il minestrone non sarà bello denso ed omogeneo.

Le restanti patate e fagioli possono essere essere aggiunte subito al minestrone, ma potrebbero sfaldarsi prima di finire la cottura, quindi c'è chi preferisce aggiungerli dopo 5 minuti.

Mentre il minestrone finisce di cuocere, tirate la pasta non troppo finemente in strisce sottili, regolandovi sulla misura del vostro coppapasta e cuocetela nell'acqua salata che avevate messo a bollire, che nel frattempo avrete insaporito con uno o due cucchiai di minestrone.

Scolatela e usatela per rivestire, direttamente nel piatto, l'interno del coppapasta, foderato con carta forno bagnata, strizzata ed oliata. Fate due strati sovrapposti e non preoccupatevi se non restano ben chiusi a formare un cerchio: ci penserà poi il minestrone a dargli forma. Lasciate riposare un po' in modo che la pasta asciugandosi si attacchi bene strato su strato e si sigilli.

Nel frattempo dovrebbe essere pronto il minestrone. Se non fosse troppo denso la composizione risulterebbe difficile: aggiungete quindi poco amido di mais allungato in poca acqua per addensarlo un po'.

Riempite con il cucchiaio gli anelli di pasta e quindi lasciate riposare ancora un po', magari al freddo (questo minestrone è buono tanto freddo quanto caldo), prima di sfilare il coppapasta.

Decorate a piacere con un po' di patate e fagioli, gli aromi usati, scaglie di grana. Io ho aggiunto a parte qualche filetto sottilissimo di carne secca (le coppiette romanesche) e qualche scaglia di grana.
Mi piace richiamare quella ricchezza delle zuppe di una volta, pur senza appesantirle, quando si aggiungeva (per dare sapore ma anche grassi e sostanza) la cotenna del maiale o le croste vecchie e dure del formaggio durante la cottura.

17 commenti:

  1. Ma ciao Alberto!!!!!!!!!!!!!!!! che belli i dettaglia della nuova cucina...e che bella la pasta e fagioli rovesciata :-))))) Un bacione

    RispondiElimina
  2. Ciao Alberto!!! ma che bella, il rivestimento e' veramente molto chiccoso...bellissime quelle pietre!!
    Bellissima anche la ricetta...trovo che l'idea di farcire dei mega paccheri con la purea di fagioli sia molto interessante.

    RispondiElimina
  3. Congratulazioni per la tua nuova cucina!bell'idea la pasta e fagioli rovesciata
    bentortano
    Ciao
    Cris

    RispondiElimina
  4. Beh....devo dire che il risultato è anche meglio di quanto immaginassi...bellissima l'ardesia vero? Non vedo l'ora di vederla tutta finita..
    Baci.
    Sorella

    RispondiElimina
  5. Sabrina (sempre la sorella!!)25 febbraio 2011 13:27

    Ah..e lascia perdere...non serve che prendi qualche chilo..stai BENISSIMO cosi.
    ciao.

    RispondiElimina
  6. ciao !e complimenti per la nuova cucina....e' splendida..e questa pasta e fagioli rovesciata e' deliziosa...
    un abbraccio

    RispondiElimina
  7. Ma wOOOOw che opera d'arte!!! Complimenti!!!

    RispondiElimina
  8. Ma che meraviglia!!

    Non so se sto sbavando di più per la tua cucina (non vedo l'ora di vederla finita) o per questa fantastica ricetta!

    Wow!

    Beso,
    Babi

    RispondiElimina
  9. Woooow! Cosa dire, bellissima presentazione per la ricetta, e nn vedo l'ora di vedere il resto della cucina. Complimenti!!

    Laura

    cucinare hip!
    cucinare veloce, facile e moderno con la pentola a pressione

    RispondiElimina
  10. Bentornato!!!!
    Complimenti per la nuova cucina.....quando è completamente finita, spero che ce la farai vedere tutta!!!!
    Bellissima e originale questa ricetta!!!
    Buon week end

    RispondiElimina
  11. @Francesca: grazie mille Francesca. Buon fine settimana anche a te

    @elenuccia: davvero belle le pietre, speriamo che schizzi e sprazzi non le rovinino :S
    A presto

    @poverimabelliebuoni: grazie Cris, buona domenica ed a presto.

    @Sorella: grazie cucciola, ma devi vederla nell'insieme: con il bianco che fa risaltare i colori ed i riflessi dell'ardesia... davvero mooooolto più bella di quanto immaginassi.
    Un bacione e grazie dell'aiuto, adesso vi aspetto a cena... quando sarà finita :(
    p.s.: quanto ai kili devo prenderne davvero qualcuno, sono calato troppo, comunque più di quanto volessi.

    @Daisy: grazie sei gentilissima. Un abbraccio grandissimo.

    @sonia: grazie mi fai arrossire ^_^
    In realtà dedicare tempo alla preparazione, quando posso, aiuta a saziarsi prima di mangiare. Per me funziona ;)

    @barbara: mi spiace non poter ancora postare qualche foto della cucina completa, ma purtroppo hanno di nuovo sbagliato la consegna dei pensili: questa volta era giusta la misura ma sbagliato il colore :(((((((
    Spero che la prossima sia la settimana giusta, intanto prendo misura con gli spazi che mi sembrano enooooormi rispetto a prima.
    Un bacione ed una buonissima domenica (tempo a parte, temo).

    @Laura grazie mille, spero di postare quanto prima le foto "panoramiche"...
    A presto

    @cucinare hip! beccato... visto che non hai scritto nulla, mi commento da solo: non disdegno nessuna cottura, quindi anche se non uso la pentola a pressione per tutte le cotture, quando il tempo scarseggia è un aiuto insostituibile.
    A presto.

    @LAURA: grazie, prometto di farla vedere integralmente, appena finita. Non abbiamo ancora scelto il tavolo, ma ce l'ho in testa, già fotografato, devo solo trovarlo. Ma anche senza tavolo, appena arrivano tutti i pensili, ve la mostro.
    Grazie mille del bentornato. Buona domenica.

    RispondiElimina
  12. Ciao non vorrei che ci fosse una malintesa... io sono Laura ed anche cucinarehip. Era la mia firma e magari troppo distante dal nome!

    Non occorre pubblicare questo commento ma ti volevo fare sapere che non era SPAM! Comunque sono capitata sul tuo blog, in effetti, cercando ricette per la pentola a pressione ma ero molto contenta di vedere la vostra bellissima cucina in allestimento!

    Ciao

    Laura da cucinarehip.it!

    RispondiElimina
  13. @elle pee: ciao Laura, ma ci mancherebbe, non ho assolutamente pensato fosse spam. Grazie della visita, invece, e complimenti per le tantissimi ricette fatte con la pentola a pressione.
    Mi sono segnato il sito per ritornarci con calma: pensa che ancora adesso qualche volta, usando la p.a.p., devo chiamare mia mamma per farmi dare qualche consiglio ;)

    Buona domenica.

    RispondiElimina
  14. Benedetta pentola a pressione!!!! Mi segno anche io il sito di Laura!

    RispondiElimina
  15. BENTORNATO!!!!!!
    Non sapevo + cosa cucinare!
    Mi piace la tua ricetta, ed anche la tua nuova cucina, spero di vedere presto una foto in cui racchiudi tutta la cucina!
    BUON INIZIO SETTIMANA!!!!!!

    Bobina

    RispondiElimina
  16. ciao albertone..
    come ho fatto a perdermi questo post io non lo so attendevo il tuo arrivo e finalmente sei arrivato e lo hai fatto alla grande con questa ricetta e sopratutto per la presentazione....complimenti sopratutto per la cucina anch se hai dato un piccolo assaggio direi che e bastato per capire che hai fatto un capolavoro....complimenti di cuore...
    by lia

    RispondiElimina
  17. @ஃPROVARE PER GUSTAREஃ di ஜиαтαℓια e ριиαஓ
    grazie Lia, è divertente giocare con la presentazione, quasi quanto cucinare ;)
    E grazie per la cucina.

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.