martedì 19 aprile 2011

Pasticcini di peperoni e pane

Pasticcini di peperoni e pane

Con il mole di cui vi ho parlato qui, ho voluto preparare anche un accompagnamento che in qualche modo mi richiamasse il Messico.

Non avevo niente in frigo se non un paio di peperoni, quindi ho pensato a questi piccoli pasticci. L'idea era di usare, prima che fosse destinato ad altro uso (tipo alimentazione dei polli dei suoceri), gli ultimi resti del buonissimo pane integrale che ogni settimana compro al mercatino biologico.

Pasticcini di peperoni e pane


E così detto fatto: due pasticcini, dove al posto della lasagna ho usato una specie di sfoglia ricavata con il pane bagnato, aromatizzato e ricotto in forno.

Peperoni, peperoncino, aglio, cannella ed origano sono stati i richiami al Messico; il resto, un po' più mediterraneo, ha contribuito al ... pasticcio :)

Buoni, sfiziosi, per nulla pesanti: anche la besciamella alla cannella, tutta latte e niente burro, alla fine è risultata leggera e delicata.

Insomma, in emergenza, un peperone in frigo non guasta  :)

Ingredienti
Per due persone
  • 2 fette di pane integrale raffermo
  • 1/2 peperone rosso
  • 1/2 peperone giallo
  • 1 spicchio d'aglio
  • 1 peperoncino piccante
  • origano secco
  • 2 cucchiai d'olio evo
  • 1 bicchiere di latte
  • 1 cucchiaio di farina
  • 1/3 stecca di cannella
  • sale
  • formaggio pecorino dolce (facoltativo)
Preparazione

Iniziate dai peperoni: rosolateli prima velocemente in 1 cucchiaio di olio, quindi aggiungete acqua calda e continuate la stufatura a padella coperta fino a quando saranno teneri ma non molli. Controllate spesso e se necessario aggiungete dell'acqua di tanto in tanto in modo che il fondo sia sempre bagnato.

Intanto fate ammollare il pane in 1 bicchiere di acqua calda, 1 cucchiaio d'aceto, 1 spicchio d'aglio pestato, il peperoncino sminuzzato (a piacere) ed abbondante origano secco.
Il pane dovrà assorbire tutta l'acqua ed essere tutto morbido, anche la crosta, formando un impasto umido e compatto.

Quando i peperoni saranno cotti, toglieteli dalla padella ed aggiungete il pane che, assorbito anche il fondo dei peperoni, dovrà a fuoco dolce asciugarsi senza seccarsi.

Togliete il pane dalla padella e versatelo su un foglio di carta da forno. Aiutandovi con un mattarello ed un altro foglio di carta forno, tirate sottilmente l'impasto di pane e mettetelo in forno ventilato a 180-200°C fino a che sarà ben asciutto.

Intanto preparate la besciamella leggera, facendo scaldare il latte con la cannella. Quando sarà bollente spegnete e lasciate che si insaporisca bene di cannella.

Intanto stemperate la farina ed un pizzico di sale con un cucchiaio di latte freddo, aggiungete il restante latte caldo a filo, filtrandolo. Ripassate tutto sul fuoco mescolando fino a quando inizia ad addendarsi. Spegnete e lasciate riposare.

A questo punto iniziate a comporre i pasticcini: aiutandovi con dei coppapasta, tagliate dei cerchi dalla sfoglia di pane; riempite poi i coppapasta (oliati ed appoggiati su della carta da forno bagnata e strizzata) con strati alternati di pane, peperoni, origano, besciamella.
Completate con uno strato di pane, besciamella e, se lo gradite, poco formaggio a scaglie.

14 commenti:

  1. D'ora in avanti, sempre un peperone nel mio frigo!

    RispondiElimina
  2. Mamma mia che bel piatto! con l'arrivo dei peperoni freschi, quest'estate, sarà un buonissimo piatto unico, anche freddo, al ritorno dal mare!

    RispondiElimina
  3. Bellissimo pasticcio colorato e assai interessante questa besciamella leggera al profumo di cannella. Sempre utile, nonvchè saporito passare di quà ;-)

    RispondiElimina
  4. La prima foto fa venire un colpo...ma come si puo' vedere una delizia del genere a quest'ora cosi' bella grande e nitida...sembra di sentire il profumo da qui.
    Mi piace questa tua vena etnica ^__^

    PS: sai che anche io faccio sempre la besciamella senza il burro? e' buona e non appesantisce il piatto.

    RispondiElimina
  5. Che gola che fa con la besciamella sopra =)

    RispondiElimina
  6. che ricetta originale, mi piace propro per le spezie che ni ricorda il messico, un piatto semplice ma di gusto ricco :-)

    RispondiElimina
  7. @BARBARA io direi sempre verdura e frutta di stagione. Ed in estate, con il loro bel colore, i peperoni sanno scaldare anche il frigo :)

    @Sara sono d'accordo sulla versione fredda, al ritorno dal mare... mamma mia che voglia di vacanze ;)

    @Letiziando quest'anno mi stò sbizzarrendo in besciamelle leggere ed alternative ;)
    Grazie mille a presto.

    @elenuccia vena etnica... pensa che, parecchi anni fa, volevo proprio iniziare un'attività di cuoco a domicilio, e l'idea era di preparare solo piatti delle più svariate etnie... Avrei dovuto seguire quella volta la mia vocazione culinaria.
    Sono d'accordo con te che senza burro tutto è più leggero, anche se qualche volta, magari poco... pensa ad un savarin leggerissimo, vorrei farlo con l'olio ma di certo non è la stessa cosa.

    @Francesca bhe allora devo proporti dei piatti che ho trovato in un libro bellissimo che ho appena scoperto di Pietro Leemann... fantastici

    @Cey grazie

    @Günther grazie Günther, sei davvero gentile. Io invece non ti farò mai abbastanza complimenti per il tuo bellissimo blog, ricchissimo di un sacco di informazioni sull'alimentazione e non solo.
    A presto.

    RispondiElimina
  8. wow che golosità hai realizzato! complimenti, l'assaggerei volentieri! baci!

    RispondiElimina
  9. la cannella lì dentro mi stuzzica proprio!!!
    Bravo e Buona Pasqua
    Cris

    RispondiElimina
  10. Vedo che mi sono persa un po' di ricettine!
    Purtroppo x motivi di lavoro, mi sono dovuta assentare, ma ora eccomi di nuovo a casa.
    I miei + cari complimenti x questo piattino ino ino!!!!....e una serena Pasqua!
    Bobina

    RispondiElimina
  11. @Le ricette dell'Amore Vero grazie carissima. Un abbraccio.

    @poverimabelliebuoni/insalata mista: in effetti la cannella io la lego molto ai sapori messicani, non so perchè poi...
    Buona Pasqua anche e a te.

    @Bobina ben tornata carissima, ti ringrazio e auguro anche a te una serena e speriamo radiosa Pasqua.
    Un abbraccio.
    Alberto

    RispondiElimina
  12. Una preparazione estrosa, allegra e sicuramente buonissima! Complimenti e auguroni per la Pasquetta :-)

    RispondiElimina
  13. @Lucia: grazie carissima, ricambio gli auguri con grande piacere ;)

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.