domenica 15 maggio 2011

Insalata di pomodori e fragole

Insalata fragole e pomodori

Non sono proprio del tutto matto, "ora c'ho le prove" !!!

Ad essere sincero, di essere un po' matto l'avevo pensato un paio di sere fa, quando, assaggiando il piatto che vi propongo, sono andato quasi in estasi...
Un po' come nel racconto che Pietro Leemann fa del suo primo assaggio del sorbetto alle rose nel suo bel libro "Diario di un cuoco" (mi spiace averlo reso alla biblioteca il giorno prima o vi riporterei la divertente citazione), di cui devo tornare a parlarvi.

E la prova che non sono proprio del tutto matto me l'ha data Giovanna, un'amica di mia moglie alla quale proprio il mio tesoro ha ceduto il testimone dell'assaggio.

Avendo preparato questa delizia solo per me, ne avevo avanzato un piattino per mia moglie, così da farla assaggiare il giorno dopo.
Lei invece ha preferito declinare l'assaggio e proporlo alla sua amica di passaggio a casa nostra. Mi verrebbe da dire peggio per lei, perchè tra un boccone e l'altro, un'osservazione ed un consiglio, tanti propositi di rifarla quanto prima a casa, Giovanna si è pappata tutto il piatto lasciando al mio tesoro... un piatto vuoto e triste  ;)

Scherzi a parte, la combinazione è davvero piaciuta. L'idea è nata da due prodotti fantastici, che ho trovato in una botteguccia di frutta e verdura, quei verdurari vecchio stile, che badano poco alla forma e più alla sostanza.
A confronto di tante boutique della verdura questo negozietto fa davvero compassione, ma nasconde delizie ed un gran cuore: era da un sacco che un negoziante non mi proponeva di assaggiare qualcosa, magari due diverse varietà di fragole, per farmi sentire la differenza e farmi scegliere meglio.


Insalata fragole e pomodori


Alla fine me ne sono uscito con delle fragole locali e dei pomodori piccolini, una versione mignon del costoluto occhio di bue, che lui mi raccomandava: "devi assaggiarli da crudi, prova e poi mi dici".

Io però non riesco proprio ad affrontare i pomodori crudi, non ce la faccio: se li trovo nell'insalata mi devo sforzare per mangiarli e non lasciarli nel piatto.
Ma questi.... sono davvero una delizia: dolci, compatti e sodi, poco sugosi, con una fresca nota data da una leggerissima punta di acidità... un piccolo concentrato di naturalezza e di primavera.

A questo punto l'affinità con le fragole, altrettanto dolci, appena agri, è venuta da se, come il resto del piatto.

Ecco allora lo scontro, il confronto: i pomodori si sono fatti accompagnare da due testimoni classici: l'olio d'oliva, una versione leggera e delicata, ed il basilico.
Le fragole, invece, erano affiancate da menta e limone, in buccia e poco succo.

Alla fine più che di uno scontro si è trattato di un connubio fantastico, dove la combinazione agrodolce di fragole e pomodori legati dal velo d'olio è stata piacevolmente aromatizzata dalla freschezza vegetale del basilico e del limone prima e dal ricordo finale della menta.

A metter pace in questo confronto tra delizie mediterranee, il bulgur (grano germogliato seccato e spezzato) che ha fatto da corona a quella che per me, d'ora in avanti, sarà la regina delle insalate primaverili, che così presentato ricorda il Tabulè libanese.
Se vi piace questa granaglia, l'insalata può diventare un piatto completo aumentando la dose del bulgur ad 80 gr a testa.

Vi consiglio di provarla e se vi piace di non moderarvi :)
Le proprietà del pomodoro crudo e maturo sono universalmente riconosciute, in particolare quelle antiossidanti grazie alla presenza di vitamina C, carotenidi, flavonoidi ed il licopene, efficace protettore contro diversi tumori (polmoni, fegato e prostata).
Oltre ai molti benefici effetti (antibiotico naturale, rinfrescante, diuretico, antifettivo, favorisce l'evacuazione di feci, antiurico, remineralizzante) contiene tomatina, una sostanza che consente di contrastare il colesterolo introdotto con gli altri alimenti.

Molto simile è la fragola, a sua volta ricca di vitamina C (circa il doppio delle arance), ed ha effetti diuretici, antiurici, lassativi, battericide, remineralizzanti e depurative.
Non preoccupatevi che la sua dolcezza faccia ingrassare: pensate che per raggiungere le 80 calorie di un cucchiaio d'olio d'oliva dovete mangiarvi circa 300 gr di fragole !!



Non vi allego dosi e preparazioni che lascio al vostro gusto, solo per il bulgur vi consiglio (avendo provato altri tipi di cottura) di prepararlo così: fate bollire acqua salata pari ad 1,5 volte il suo peso; appena bolle spegnete ed aggiungete il bulgur, mescolate bene e coprite.
Lasciate riposare 20-30 minuti in modo che gonfi, quindi mescolate e condite a piacere o secondo la ricetta.

17 commenti:

  1. ho appena visto un gazpacho da ArabaFelice in cucina e anch'io utilizzo le fragole nel salato, ho fatto una marinatura per un carpaccio di tonno e asparagi
    Le fragole sono molto versatili, bravo!!

    RispondiElimina
  2. Delizioso!!!
    Con fragole e pomodori ho appena fatto un gazpacho, stanno benissimo insieme, sono stati davvero una scoperta :-)

    RispondiElimina
  3. Un'insalata coloratissima, viva=) poi le fragole con il salato sto iniziando ad apprezzarle, sono meravigliose =)

    RispondiElimina
  4. bene..... mi hai quesi convinto... :-))
    buon pomeriggio,
    Anna Maria

    RispondiElimina
  5. Che curioso abbinamento. Proverò!

    RispondiElimina
  6. Due "bei rossi" che voglio provare quanto prima. Io avrei fatto come Giovanna :)

    RispondiElimina
  7. io adoro mettere le fragole nell'insalata!!!^-^

    RispondiElimina
  8. Ciao Alberto!!io sono Erika e ti seguo tacitamente da un pò. Ho 21 anni e come te, sono veneta, precisamente dalla provincia di Padova. Tu esattamente di dove sei? io, anche se sonogiovane, amo gli abbinamenti particolari e assaggio di tutto cosa che un paio di anni fa assolutamente non facevo! Bellissimo il tuo blog e bellissimo il tuo raccontare le ricette, trovo un pò tristi infatti i blog che mettono direttamente la ricetta senza non dire nulla!! sarà forse che io sono una chiacchierona e non riuscirei a mettere una ricetta in un blog senza prima non avere detto niente? può essere!! Erika

    RispondiElimina
  9. Eccoti ritrovato!Tutto bene?
    Questa ricetta l'ho segnata x farla mercoledì (giorno di meeting con le mie amiche) ed introdurro' anche la sfoglia di piselli e curcuma.Ho letto nel tuo racconto del sorbetto alle rose,fallo!...e poi mi dirai, è buonissssssssimo!!!!!!!!
    Ora ti auguro buona gionrata!
    Bobina

    RispondiElimina
  10. rimango stupefatta dal avventurarmi anche io in questa prova in frigo ho le fragole i pomodori pure quindi stasera e pronta sulla tavola mi ispirano queste prove culinarie ..
    by da lia

    RispondiElimina
  11. Ciao, noi siamo le amiche di Bobina.Mercoledì sera, al ns.solito raduno, abbiamo mangiato la torta con piselli e curcume e pomodori e fragole.Buonissssssimi, ti facciamo i ns.+ vivi complimenti x le ricette fantasiose che proponi.
    Renata, Federica, Anna.

    RispondiElimina
  12. Una genialata! Complimenti :-)

    RispondiElimina
  13. Ma che insolito e ghiotto abbinamento...complimenti e buona domenica!

    RispondiElimina
  14. Un mix di ingredienti deliziosi... complimenti! ;-D

    RispondiElimina
  15. Accipicchia.. se uno che odia i pomodori crudi ha trovato deliziosa un insalata pomodori crudi e fragole (che mia cugina, che odia l'idea dei pomodori crudi troverebbe a dir poco rivoltante), deve essere sublime davvero! :D

    Devo provare per forza!

    Un bacione!
    Babi

    RispondiElimina
  16. Molto insolita...amo sia i pomodori e le fragole...accostamento curiosissimo....vienici a trovare!! eli

    RispondiElimina
  17. Ciao Albertone, ho preso la tua ricetta e l'ho inserita in questo post del mio blog, http://risoflora.it/2011/10/le-3-ricette-della-settimana-3/#post-1799 tra le ricette migliori della settimana! Spero ti faccia piacere.
    A presto, Flora

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.